rugby

La neonata selezione di Rugby a sette del CUS Roma Tor Vergata continua la preparazione in vista dell’esordio assoluto alle fasi preliminari dei Campionati Nazionali Universitari di Torino 2020.

Il gruppo guidato da coach Gianluca Giglio sta prendendo parte ad una serie di raduni di avvicinamento al momento clou della stagione: dopo i primi stage tecnici dei mesi pasati ed il primo torneo universitario non ufficiale dello scorso dicembre, l’inedita squadra biancoverde ha già messo in archivio il primo raduno ufficiale dell’anno. Mercoledì 22 gennaio infatti, gli studenti atleti di Tor Vergata si sono dati appuntamento presso il centro sportivo delle Fiamme Oro Rugby, club di prima fascia della palla ovale nazionale.

Accoglienza di massimo livello per l’entourage cussino da parte del Club di Top 12. La struttura della Polizia di Stato sita a ponte Galeria ha aperto le proprie porte in via eccezionale ai nostri atleti, che sin da subito sono stati messi nelle migliori condizioni possibili per poter giocare ed allenarsi sul manto sintetico del campo “Gelsomini”.

Una sinergia positiva tra istituzioni che si concretizza per valorizzare i giovani ed la pratica del rugby: da un lato la Polizia di Stato che apre le porte delle proprie caserme, dall’altro gli studenti agonisti di Tor Vergata che vivono in prima persona un’esperienza sportiva stimolante.

Alto l’entusiasmo al CUS per l’iniziativa, in quanto la struttura delle Fiamme Oro Rugby risulta essere tra le migliori di tutto il centro Italia. “Un privilegio per noi poter collaborare con il Gruppo Sportivo ovale della Polizia di Stato” – dichiara il presidente del CUS Tor Vergata Manuel Onorati – “Lavoreremo per poter sviluppare sempre maggiori collaborazioni con le Fiamme Oro Rugby in modo da far collimare le esigenze delle due realtà sul territorio”.

Infatti dopo la gradita presenza alla Green Lions Dinner di dicembre da parte del Director of Rugby Claudio Gaudiello e dell’Head Coach Gianluca Guidi, questa volta sono stati gli atleti e lo staff CUS a ricambiare la visita preso il club Cremisi.

In attesa dei calendari per gli spareggi che diramerà a breve il CUSI, la Segreteria Sportiva del CUSTV ha inserito in programmazione altri due raduni a febbraio che punteranno al debutto in una competizione ufficiale universitaria organizzata dalla Federazione Italiana Rugby per la mattina di sabato 22 febbraio, giorno di Italia-Scozia al Sei Nazioni. Emozionante il programma della giornata che al termine delle sfide prevede la visione del match tra Azzurri ed Highlander scozzesi sulle tribune dell’Olimpico da parte di tutti gli atleti.

Prossimo appuntamento il raduno di mercoledì 5 febbraio a Frascati, ospiti dei Lupi Frascati presso la struttura di Spinoretico a Vermicino, a cui seguirà un riposo di circa quindi giorni prima dell’ultimo raduno di rifinitura pre torneo.

rugby